Edilizia sostenibile si poggia su tre principi fondamentali

Basso impatto ambientale – trasformiamo principalmente materie prime provenienti dalle foreste del Casentino e delle Montagne Fiorentine. Questo, oltre a ridurre l’impiego energetico legato al trasporto dei tronchi, promuove le attività boschive locali, quindi occupazione, salvaguardia del bosco e promozione delle risorse del territorio.

Alto comfort abitativo – le nostre materie prime subiscono interventi di trasformazione estremamente limitati; marginale l’uso ci colle, escluso quello di prodotti sintetici o biocidi. Le nostre costruzioni vengono finite con isolanti della Naturalia – Pavatex, con le lastre in gessofibra della Fermacell e con le pitture, cere ed impregnanti della Durga. Tutte aziende che hanno fatto del basso impatto ambientale la missione principale.

Basso costo economico – il nostro sforzo è quello di coniugare la sostenibilità ambientale con quella economica. Se una buona pratica non è alla portata di tutti rimarrà una bella teoria che non avrà però alcun effetto positivo sull’ambiente che ci circonda. Per troppo tempo abbiamo assistito alla consuetudine di far pagare molto a chi cercava di dare il proprio contributo alla sostenibilità ambientale scegliendo prodotti naturali e a basso impatto. Se vogliamo cambiare ognuno dovrà fare la propria parte: noi cerchiamo di rendere accessibili a tutti – tecnicamente ed economicamente – i materiali e le tecnologie rispettose dell’ambiente.

La nostra società opera nel pieno rispetto e salvaguardia di questi principi, andando a proporre progetti adeguati al background ed alla sostenibilità economica.